.
Annunci online

Nightfreeqnc
libere frequenze notturne


Diario


20 gennaio 2005

R. S. 7: Quelle sere a casa di Napo...

Quelle sere a casa di "Napo"...
Lo chiamavamo così da quando, increspito nella chioma e solitamente vorace nell'appetito, durante una vacanza in Gargano, era d'abito visitare tutti i bungalow, le tende e le roulotte di amici e parenti per assaporare, degustare... magna'!
... ...
Insomma, da Napo portavamo un paio di bottiglie di Montepulciano d'Abruzzo, salsicce di Tagliacozzo, patate di Fucino, pasta De Cecco... condimenti vari e due VHS ( Eh! Si! A quell'epoca, tra gli '80 e i '90 erano l'avanguardia!).
Una delle due spessissimo era Hard!
Non è che fossimo un gruppo di debosciati con la canottiera strappata e unta dediti alla masturbazione di gruppo...
Ci facevano ridere, rigidi ed eccitati... questo si!
Ci facevano sbellicare dalle risate le facce doloranti e sforzate dei primi Pornodivi spremuti e delle annoiate attrici dell'epoca!
Le colonne sonore ridicole e esilaranti, seconde soltanto a quelle dei Colossal di serie B, ma anche qualcuno di serie A di qualche decennio fa!
Tante volte Amiche (avete capito bene... AMICHE!) un po' curiose e... forse un po' invidiose della nostra creatività goliardica e mangereccia, si lasciavano invitare e... Rimanevano inorridite, esterrefatte... eccitate, divertite... Svanite!.. Nel nulla dopo la serata!
Altri erano i film che non avevamo visto al cinema: in quegli anni l'Impero trasmetteva un film di cassetta per 15 giorni... e non c'era altra sala nella Marsica.
E allora: L'attimo fuggente; Fa la cosa giusta; Mo' better blues; 'Round Midnight; Arme letali varie; Marrakesh Express (il nostro Inno, il nostro manifesto: noi siamo gli ultimi ad avere i ricordi i  bianco e nero!)... Regalo di Natale; A Chorus line...
Pasteggiavamo con la nostra mitica 4+2 (Caloricissima pastasciutta ai 4 formaggi + pancetta e salsiccia), un testo di salsiccie al forno con patate... del buon vino e...
Qualche profonda riflessione, qualche battuta, tanti discorsi astrusi, demenziali, disorientanti sui film, sulle settimane intercorse tra un appuntamento e l'altro, lo studio, il lavoro, le donne...
Eravamo grandi!
Un po' troppo Single... forse... Ma grandi!
Certo poi il problema donne è stato brillantemente risolto un po' da tutti: un paio sono felicemente sposati con prole; altri fidanzati da anni; altri saltano allegramente da un letto ad un altro come adolescenti con gli ormoni in preda ad un'overdose di supposte effervescenti...
Io e... Napo... siamo rimasti affezionati al nostro "letto singolo", citiamo spesso "Metamorfosi" e Sergione Caputo... E le riflessioni sui film e sui moods americani sono rimaste...

Metamorfosi
demoni-torpedine mi attaccano
furie impomatate si scatenano
nelle vie piu' chic della mia anima
Alzo il gomito
anche da lontano ti perseguito
notti di libidine al telefono
soffro di fobie da letto singolo
D'accordo che ho la caduta degli zuccheri
e' vero che sto pagando i miei tabu' (uh uh)
Ma per favore non mi dire
che non ti piace il mio blues
ci ho lavorato delle ore
per conquistarti di piu'
Mi sono alzato stamattina
furibondo per il clima
ma nel bagno canticchiavo "Mon Dieux"
metamorfosi
per te

Ciao

Puntate Precedenti
Proverbi e detti
Nighty




permalink | inviato da il 20/1/2005 alle 19:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa
sfoglia     dicembre        febbraio
 
 




blog letto 247913 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Film!
Teatro
Corso Animatori
La mia Città
A.genzia V.iaggi M.usicali
Racconti Sconnessi
Senza Filtro
Le Città di Nighty
Coma so' Ffatte?
Frattaglie poetiche
Commedie autografe
Racconti e Frammenti
Riflessi Sabbiati
Disertori
Discoteca LibereFrequenzeNotturne
recensioni

VAI A VEDERE

Nighty su MySpace
Valtur


Google

Note Biografiche dell'essere vivente in questione...

Nighty
 nasce… come tutti!
E sarà proprio questo che gli regalerà quell’eterna espressione di stupore nel non persuadersi che un essere come lui potesse venire al mondo come gli altri esseri umani!
Passerà la prima parte della sua vita nell’abile arte di mimetizzarsi tra gli abitanti del globo terracqueo, annaspando volontariamente tra la mediocrità di studi tecnici e gli approcci poco convincenti con l’università.
Successivamente, con una spiazzante mossa del tutto uguale a quella dei migliori esemplari di homo sapiens (una raccomandazione parentale), conquista un posto in fabbrica come operaio generico.
Non contento della mimetica e insulsa vita fin lì costruitasi, identifica in un altro mestiere l’apoteosi dell’idiozia e contemporaneamente il suo posto perfetto per ingannare qualunque dubbio sulla sua provenienza o presunta intelligenzaL’Animatore Turistico!

Purtroppo l’istinto primordiale di scarabocchiare e far domande su qualunque cosa riempia della sua massa l’atmosfera di questo sconosciuto pianeta, e formulare di tanto in tanto pensieri di senso compiuto su fogli di cellulosa, ancora oggi minano la sua faticata tranquillità.
Si è recentemente prodotto in un libro di racconti e frammenti poetici (Racconti e Frammenti, Montedit 2005), scrive saltuariamente su un Blog (www.nightfreeqnc.ilcannocchiale.it) e continua a far domande e ad impiastrare albe primordiali e intensi tramonti con la sua pedissequa espressione di stupore.
Voci veritiere e confermate dai fatti che lo danno vincitore di un premio letterario col suo primo romanzo “Noiæ (jamme po’ iì!)”(poi trasformato in "Noi (...ae!)" per l'imminente edizione Serarcangeli), acuiscono l’incombenza che prima o poi venga riconosciuto, isolato e reso innocuo per la società.
Nell’attesa del lieto evento le ultime notizie pervenute lo danno eremita in un luogo ameno alle pendici di un monte del “Golfo del Lazio” alle prese col suo secondo romanzo.
Nel frattempo subisce gli effetti delle fobie da letto singolo e degli sbalzi di umore propri della sua natura.

music player
I made this music player at MyFlashFetish.com.
.



CERCA