.
Annunci online

Nightfreeqnc
libere frequenze notturne


Diario


22 febbraio 2005

Ah! 'Sta Tivvù...

Leggo qua e là, tra blog amici, articoli sociologici e di costume, film e serial televisivi… si perché qualche volta i film io li leggo… dell’evoluzione del rapporto a due; della nuova intraprendenza della donna del XXI° secolo; della debolezza dell’uomo; e delle opportunità che i giovani e meno giovani hanno per sperimentare il rapporto di coppia, la difficoltà di una storia duratura in questo mondo centrifuga, ma anche la facilità con la quale si può avvicinare una persona che piace e conoscerla…
Tento allora di rastrellare un po’ di erbacce rimaste inermi sul praticello dei miei ricordi recenti e…
Occasioni mancate!
Le rotture improvvise, spesso inspiegabili!
I fallimenti… Speso inconfessabili!
Ma poche vibrazioni vere, tanta delusione e poche, pochissime volte mi sono sentito davanti ad una donna forte! Vera e energica!…
Accetterei di fallire con una donna così… Come dire: “Avrei voglia di essere un uomo migliore” (Qualcosa è Cambiato)…
Ma… Mi distendo e rilasso le mie stanche membra davanti alla tivvù…
… …
Tal Conduttrice rampante, un po’ inespressiva nella sua cupa e ridondante “erremoscia” mi assale dallo schermo, mentre i suoi giovani protagonisti pongono al publico le loro motivazioni.
Emergono due ragazzi somiglianti nell’aspetto, si siedono ed uno inizia a parlare di se’!

- Io sono stufo! Nella mia città non riesco a concludere niente con le ragazze, per la cattiva fama di mio fratello!!!
- Pevchè tuo fvatello… Cosa fa?- La conduttrice alimenta il discorso.
- Lui… le “abborda”, ci esce… Consuma!… E poi le molla!
Si alza un brusio fastidioso di voci femminili di scherno e distacco verso l’ignobile comportamento del fratello
- Tevvibbile!!! E tu cosa c’entvi?- Sottolinea la donna, sempre più vicina alla preda.
- Io? Quelle che mi piacciono… Mi allontanano sempre! Mi accomunano a mio fratello e mi dicono semplicemente : “NO!”…
- Ah! Tu sostieni che le ragazze non riescano ad immaginarti diverso da tuo fratello? Ma tuo fratello che dice?
- Io?… Salve a tutti!… A tutte (galante…)- Le donne in studio insorgono in un vociare confuso che si riassume in un semplice: “Vergognati! Maschilista! Superficiale!”.
Si ode anche qualche ragazzo forse un po’ ipocrita, o invidioso…
Poi lui continua.
- Di solito le avvicino, le corteggio si, ma sono chiaro fin dall’inizio!… Poi…
- Ho capito! Non vuoi velazioni duvatuve! E… pervchè?
- Per alcune mie esperienze passate non troppo positive… E poi al momento è una mia scelta precisa!
- E invece tu (al fratello lamentoso) cosa cevchi?
- Io? Ma niente di preciso: se mi piace una ragazza, cerco di conoscerla, di capire se le piaccio, di uscirci insieme… Ma lì sono sempre il “fratello di…”
La conduttrice sta un attimo in silenzio… Sente crescere la smania del pubblico nel dire la sua…
- E voi… Ragazze… Che ne pensate?
E qui inizia lo show!
Tutte si dichiarano apertamente solidali col fratellino deluso… Più o meno la cascata di parole e definizioni del gruppo di partecipanti alla discussione suona così:
”…Certo dovremmo conoscerlo meglio, ma è un ragazzo sensibile, dolce, intelligente…”
Per l’altro sfacciato ragazzo è un fuoco di sbarramento!…
”… Tu non sai cosa significhi l’amore!… Sei un viscido opportunista!… Usi le donne, le inganni magari e poi le lasci!… Non capirai mai cosa significhi avere una relazione vera con una ragazza!!!…” E così via.
Lui ribatte sicuro:
- Ma io ho detto che al momento non voglio una relazione duratura… E poi vi assicuro che io sono molto chiaro con le ragazze che avvicino, non le inganno affatto! Se poi loro ci stanno…
E di nuovo insorgono le donne del pubblico:
”…Chissà quali ragazze conosci tu!… “ E per un buon quarto d’ora si alternano battute di apprezzamento incondizionato per il fratellino sottovalutato e improperi, disprezzo e tentativi di “conversione” verso lo sciupafemmine impunito! Che continua a manifestare un sorriso calmo e sicuro, come se sapesse il risultato finale…
La conduttrice ha un improvviso lampo di lucidità e…
- Ma scusate: io vi chiedo ova, pevché Lui (il fratellino dolce) è qui anche pev aveve una sovta di “viconoscimento… Chi di voi (alle ragazze del pubblico) uscivebbe con lui?
E loro…
”…
Beh!… Dovremmo conoscerlo meglio, però e certamente un ragazzo serio, dolce, intelligente, affidabile… ecc.“
- Ho capito!- Interrompe la sviolinata e:- E chi invece con… Lui?! – Indicando il fratellone sicuro, gambe accavallate e sguardo vago tra il pubblico vociante…
Primo piano della telecamera sul “Macho” senz’anima… A poco a poco allarga l’inquadratura su un innaturale rumore di sottofondo, quasi di silenzio… Molto diverso dal suono delle recenti parole di approvazione per l’altro giovane.
La presentatrice spinge i presenti ad esprimersi chiaramente:
- No! E’ che vovvei sapeve come fa a… Sono curiosa… - E nota una selva di mani alzate per chiedere la parola.. le soddisfa immantinente.
Gira il microfono tra le ragazze ed ecco le risposte:
”… Mah! Io sarei curiosa di vedere come fa a farmi cedere!… Ci uscirei per dirgli di no… dopo!… Io vorrei provare a farlo innamorare!… No! Io penso che lui non sia davvero così, vorrei conoscerlo meglio…”
E così via! Tra la faccia soddisfatta del Fratello “acchiappone” a quella delusa dell’altro…
Dopo un po’ tutti e due i ragazzi sorridono come se avessero portato a termine una missione.
La conduttrice tra l’imbarazzo e la mesta soddisfazione saluta il pubblico a casa.
… Mentre le ragazze in studio continuano ad invitarsi a cena con l’insensibile falso e inaffidabile ragazzo…
… Pubblicità!…
... ...

Mi sveglio di soprassalto!
- Fiuuh! Era un incubo! Meno male… Quasi quasi ci credevo… Ah! Sta televisione come deforma la verità per fare audience! Tseh!…
… …
Nighty




permalink | inviato da il 22/2/2005 alle 11:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (27) | Versione per la stampa
sfoglia     gennaio        marzo
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Film!
Teatro
Corso Animatori
La mia Città
A.genzia V.iaggi M.usicali
Racconti Sconnessi
Senza Filtro
Le Città di Nighty
Coma so' Ffatte?
Frattaglie poetiche
Commedie autografe
Racconti e Frammenti
Riflessi Sabbiati
Disertori
Discoteca LibereFrequenzeNotturne
recensioni

VAI A VEDERE

Nighty su MySpace
Valtur


Google

Note Biografiche dell'essere vivente in questione...

Nighty
 nasce… come tutti!
E sarà proprio questo che gli regalerà quell’eterna espressione di stupore nel non persuadersi che un essere come lui potesse venire al mondo come gli altri esseri umani!
Passerà la prima parte della sua vita nell’abile arte di mimetizzarsi tra gli abitanti del globo terracqueo, annaspando volontariamente tra la mediocrità di studi tecnici e gli approcci poco convincenti con l’università.
Successivamente, con una spiazzante mossa del tutto uguale a quella dei migliori esemplari di homo sapiens (una raccomandazione parentale), conquista un posto in fabbrica come operaio generico.
Non contento della mimetica e insulsa vita fin lì costruitasi, identifica in un altro mestiere l’apoteosi dell’idiozia e contemporaneamente il suo posto perfetto per ingannare qualunque dubbio sulla sua provenienza o presunta intelligenzaL’Animatore Turistico!

Purtroppo l’istinto primordiale di scarabocchiare e far domande su qualunque cosa riempia della sua massa l’atmosfera di questo sconosciuto pianeta, e formulare di tanto in tanto pensieri di senso compiuto su fogli di cellulosa, ancora oggi minano la sua faticata tranquillità.
Si è recentemente prodotto in un libro di racconti e frammenti poetici (Racconti e Frammenti, Montedit 2005), scrive saltuariamente su un Blog (www.nightfreeqnc.ilcannocchiale.it) e continua a far domande e ad impiastrare albe primordiali e intensi tramonti con la sua pedissequa espressione di stupore.
Voci veritiere e confermate dai fatti che lo danno vincitore di un premio letterario col suo primo romanzo “Noiæ (jamme po’ iì!)”(poi trasformato in "Noi (...ae!)" per l'imminente edizione Serarcangeli), acuiscono l’incombenza che prima o poi venga riconosciuto, isolato e reso innocuo per la società.
Nell’attesa del lieto evento le ultime notizie pervenute lo danno eremita in un luogo ameno alle pendici di un monte del “Golfo del Lazio” alle prese col suo secondo romanzo.
Nel frattempo subisce gli effetti delle fobie da letto singolo e degli sbalzi di umore propri della sua natura.

music player
I made this music player at MyFlashFetish.com.
.



CERCA