.
Annunci online

Nightfreeqnc
libere frequenze notturne


Diario


18 gennaio 2006

Lady "D" & Mr. "C"

Lo Specchio di Lady “D”

…Un artista che esprima il suo genio, il suo estro senza tener conto di chi ne ammirerà l’opera, è incompleto… sterile!

“…Io sono bella!
Mi guardo allo specchio e non posso fare a meno di riconoscermi avvenenza, profondità di spirito e animo, intelligenza…
Non per vanità o per supponenza, ma per una vitale e necessaria dose di buon senso…
Di obiettività!
Ma questo non vuol dire che debba alzare il prezzo…
Non vuol dire cambiare vetrina per una più centrale e prestigiosa…
Nemmeno nascondermi e celare me stessa!
Cosa otterrei se tenessi per me le passioni e le mie spontanee manifestazioni di dolcezza… di richieste di aiuto… di…
No!
Sarei sterile ed incompleta e… poco intelligente!

Invece penso che dovrei solamente smettere di sentirmi in vendita per acquirenti che non mi interessano. Devo chiudere il mercato, aprire la porta di casa e andare fuori.
Paura?
Si! Ma aiuta ad essere… a vivere…
Sicurezza?
Aiuta a vincere sulla piatta normalità delle persone in vetrina… delle cose “giuste” o sbagliate… delle persone belle o brutte!
E…
Io sono bella!
Sorrido a chi mi sorride.
Vivo per chi mi vive.
Vivo per me!

Prima di uscire a guardare, a conoscere… a sorridere…
Mi guardo ancora nello specchio e mi riconosco in quel riflesso… anche se è soltanto un’immagine, mentre io… sono qui e posso toccarmi e…
Sono bella!
… …

La Mansarda di Mr. “C”

Rovisto tra le cianfrusaglie accatastate.
Alzo polvere, la scanzo con lo sguardo e le mani e fendo l’aria e i raggi luminosi sul pulviscolo della mansarda della mia mente.
Tutto ‘sto scavare, smanacciare, guardare, alimenta un pesante mal di testa.
Mi stimola un pensiero triste e malinconico intorno a ciò che erano tutte quelle cose sparse, rotte o invecchiate che sto smuovendo; a ciò che sarebbero dovute diventare; a quante fossero sempre state inutili o dannose e che non ho mai deciso di buttar via!

Ritrovo sorridenti occhi del mare adolescenziale… il Gargano!
Le grandi scoperte giovanili nel Parco d’Abruzzo…

Mi abbagliano ancora i primi imbarazzi a scuola, i primi ìmpari confronti con i ragazzi e ragazze della mia rampante generazione, io timido e in possesso di un altro passo, altri ritmi… altre curiosità!
E i loro volti molto più scaltri e “fighi”!
La musica di Duke la domenica mattina al posto della solita sveglia!
La matita sul foglio, prima di iniziare a parlare!
La penna sul quaderno prima di avere il coraggio di “parlarne”!
I sogni…

“Lei” che non arriva mai, che si chiamava Alessia, poi Morena, poi Eleonora, poi Stefania… Poi Mariassunta… poi…
Ma che non arriva mai… e va via sempre troppo presto!

E io che in fondo son sempre là… dentro 'sta mansarda che rovisto, che mi chiedo dove ho sbagliato, che cerco se e dove ho fatto un passo giusto…
Che mi dispero per tutte quelle “Lei” sfumate in un pugno di parole e in strane e ingiustificabili timidezze!

Poi alzo lo sguardo fuori dal lucernaio e odo voci che mi chiamano da fuori…
Indosso il mio cappotto di imbarazzi e battute… i miei occhiali scuri per scoprire sogni ed emozioni altrui ed esco!

Da lontano, mentre mi lascio guidare da nuove domande, mi volto e guardo la mansarda, penso:
“…In fondo… in fondo… mi assomiglia abbastanza…”

...Continua...




permalink | inviato da il 18/1/2006 alle 10:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia     dicembre        aprile
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Film!
Teatro
Corso Animatori
La mia Città
A.genzia V.iaggi M.usicali
Racconti Sconnessi
Senza Filtro
Le Città di Nighty
Coma so' Ffatte?
Frattaglie poetiche
Commedie autografe
Racconti e Frammenti
Riflessi Sabbiati
Disertori
Discoteca LibereFrequenzeNotturne
recensioni

VAI A VEDERE

Nighty su MySpace
Valtur


Google

Note Biografiche dell'essere vivente in questione...

Nighty
 nasce… come tutti!
E sarà proprio questo che gli regalerà quell’eterna espressione di stupore nel non persuadersi che un essere come lui potesse venire al mondo come gli altri esseri umani!
Passerà la prima parte della sua vita nell’abile arte di mimetizzarsi tra gli abitanti del globo terracqueo, annaspando volontariamente tra la mediocrità di studi tecnici e gli approcci poco convincenti con l’università.
Successivamente, con una spiazzante mossa del tutto uguale a quella dei migliori esemplari di homo sapiens (una raccomandazione parentale), conquista un posto in fabbrica come operaio generico.
Non contento della mimetica e insulsa vita fin lì costruitasi, identifica in un altro mestiere l’apoteosi dell’idiozia e contemporaneamente il suo posto perfetto per ingannare qualunque dubbio sulla sua provenienza o presunta intelligenzaL’Animatore Turistico!

Purtroppo l’istinto primordiale di scarabocchiare e far domande su qualunque cosa riempia della sua massa l’atmosfera di questo sconosciuto pianeta, e formulare di tanto in tanto pensieri di senso compiuto su fogli di cellulosa, ancora oggi minano la sua faticata tranquillità.
Si è recentemente prodotto in un libro di racconti e frammenti poetici (Racconti e Frammenti, Montedit 2005), scrive saltuariamente su un Blog (www.nightfreeqnc.ilcannocchiale.it) e continua a far domande e ad impiastrare albe primordiali e intensi tramonti con la sua pedissequa espressione di stupore.
Voci veritiere e confermate dai fatti che lo danno vincitore di un premio letterario col suo primo romanzo “Noiæ (jamme po’ iì!)”(poi trasformato in "Noi (...ae!)" per l'imminente edizione Serarcangeli), acuiscono l’incombenza che prima o poi venga riconosciuto, isolato e reso innocuo per la società.
Nell’attesa del lieto evento le ultime notizie pervenute lo danno eremita in un luogo ameno alle pendici di un monte del “Golfo del Lazio” alle prese col suo secondo romanzo.
Nel frattempo subisce gli effetti delle fobie da letto singolo e degli sbalzi di umore propri della sua natura.

music player
I made this music player at MyFlashFetish.com.
.



CERCA