.
Annunci online

Nightfreeqnc
libere frequenze notturne


Diario


20 febbraio 2011

Sanremo 2011 serata finale

prima serata
seconda serata
terza serata
quarta serata

...E uno di raiTrade, che non dovrebbe essere uno qualsiasi, alla conferenza stampa sparacchia i dati dei tele votati e ci mancava soltanto che dicesse nomi e congomi di ognuno dei 146000 votanti di vecchioni

Intro
Discomusic al comando... è sabato e... oddio si spogliano!... oddio camminano sul pubblico!...oddio i megapalloni gonfiabili colorati che rimbalzano dappertutto!

Entra Gianni
Poi Elisabetta che non ha ancora deciso quale faccia indossare per il festival, inconsapevole di averne una sola.
Belen inizia a divertirsi.
Luca e Paolo cantano “Grazie perché” e dentro ci mettono tutti i giornali, il web e il dietro le quinte

Davide Van De Sfroos
in una classifica politically correct potrei pensarlo tra i primi tre.
Il Laghè, il folk e “...ha imparato a pilotare le infradito” funziona!

Roberto Vecchioni
La prima sera lo ha catapultato tra i favoriti, immediati gli italiani si sono divisi tra “è banale” e “è poesia”... Vecchioni è Vecchioni, molto spesso più diretto di altri, meno musicista e quindi più ripetitivo, ma il pezzo ha cuore e credo volesse scriverla proprio con una serie di cose prevedibili ma così quotidiane...
Il Professore è in classe!

Arriva la tatangelo senza loredana orrore, solita canzonaccia e facce da radioelettra e però i capelli sciolti e mossi la migliorano.

Pubblicità

Luca e Paolo: Come ad Arcore, ottimi!

Luca Barbarossa e Raquel Del Rosario
e che dire ancora, prepara il ritornello con un andamento melodico che è abusato e oggi mi sembrano anche un po’ stanchi. Da Luca mi attendevo di più.

Albano
emendee è leberee! E il web ci dona la verità, è un plagio di “Flatbush Waltz di Andy Statman”.

Belen canta a autodidatta, la voce è calda ma sbaglia un po’ più di ieri e poi capisco, quando presentano il musicista a fianco: è il padre! E allora capisco un po’ di secchezza in più delle papille gustative.

Gianni presenta Alonzo

Pubblicità

La Cruz
e magari si confermano intorno al terzo o quarto posto, non sarebbe male.

Giusy Ferreri
se solo lasciasse scorrere la melodia rock che le ha donato Bungaro, i cambi, gli accordi e le aperture e quel “è troppo tempo che non si fa più l’amore”
Ma oggi è poco poco più pulita, ma comunque spezza troppo!

Luca e Paolo, oramai completamente sciolti e investiti del ruolo salva tutto beghelli, ci sono
St’altro anno il festival direttamente a loro due?

Nathalie
la ragazza suona canta compone e scrive, rischia il suo... dovunque, i difetti della sua canzone potrebbero diventare i pregi di domani, diamole il tempo di farcela.

spettacolare il passaggio “Pippo-Paolo-Gualazzi” del duo ligure.

Pubblicità
salto 5 minuti da Tim Roth e Lie To Me!

Modà e Emma
La vedo, la ragazza, un po’ rigida oggi, a ben vedere è più carina che talentuosa, ma il suo incedere mascolino da sempre fa propendere per il contrario... non è così.
Lui invece ha gli occhi così vicini che ho saputo avere il terrore di sognare di notte condottieri greci armati di pali di legno.
La canzone sembra più adatta a Riccardo Fogli e Rosanna Fratello, ma basta una chitarra distorta e...magia! la grande truffa del Rock&Roll.

Luca fa inquadrare l’uomo col telecomando per Morandi

Luca Madonia e Franco Battiato
Luca merita di tornare con un gran bel tour dopo Sanremo.

Luca e Paolo: La crisi, buona la resa della confusione dei “valori”

Pubblicità

Riassunto dei cantanti, dei codici e il regolamento.

poi un balletto e le terga di Elisabetta.

E ora Raphael Gualazzi viene invitato a cantare il suo brano, Gianni deve aver letto “qualcuno” e allora intervista Fabrizio Bosso e per 5 minuti si parla di standard, jam session, musicisti italiani nel mondo, di jazz, the music.

Dopo la canzone annunciano che proprio Raphael rappresenterà l’Italia ad Eurosong.

Luca e paolo cantano con Ranieri e... quanto è bella Reginella, una delle 10 canzoni più belle di tutti i tempi in Italia, non saprei mai dare le altre 9, ma questa ce la metto di certo.
Poi ranieri omaggia Genova con “Ma se che penso” e i due comici un po’ si commuovono.

Stop al televoto
Prima della pubblicità vien fuori una lunga improvvisazione tra i conduttori e l’ospite, causa presunte incomprensioni di scaletta, di nuovo nulla se non il fatto che Luca e Paolo visto l’andazzo hanno deciso di giocare con tutto e di sfruttare ciò che altrimenti sarebbero semplici e fastidiosi errori.
E l’uomo del telecomando ora è il personaggio della serata.

Tocca a la Vigna in Aprile (Avril Lavigne)
Spocchiosetta, ex punk e ora popstar, aveva in un primo momento ingannato più di un critico musicale, in realtà mero prodotto per adolescenti e ora nel bel mezzo del guado verso i ventenni.
la sua è una canzone quasi più inutile di quella della tatangelo o di Albano e ogni volta che il suo nome viene associato al rock, una chitarra fender si da fuoco!

Poi la intervistano e indovinate un po’ la prima domanda?
Si proprio quella: sono sollevato dal fatto che ami l’Italia e il cibo italiano.

imbarazzo...pubblicità!

Al rientro una lunga chiacchierata in musica tra Gianni e Massimo.
ricordano “Filomena Marturano” e “Napoli Milionaria” che ranieri ha girato per Rai 1 e mi torna in mente lo Shakespeare italiano: Eduardo De Filippo.

Questo momento è un po’ lungo a mio parere, ma ora che le trasmissioni evento devono obbligatoriamente coprire tutto l’arco della serata per far cassa, mi viene voglia di ascoltare John Coltrane quando diceva”i miei assolo non sono lunghi, e che io li suono finché non sono finiti”
e anche la tv dovrebbe durare finchè non è il momento giusto per dire basta e dare la palla ad altro.

Nel Trittico finale arrivano Albano, con un waltzer plagiato, Modà e Emma, Roberto Vecchioni.
Spiegano che daranno i nomi anche della seconda terzina di classificati, perché se il nome del vincitore secondo la stampa fosse uno di quelli, potrebbero scalzare uno dei primi tre dal podio.
I secondi tre sono Luca Madonia, Davide Van De Sfroos e La Cruz.
Per la Stampa vince Vecchioni e allora nulla cambia e si procede alle esibizioni delle tre canzoni, solo il televoto ora per decidere il vincitore, mi par strano tutto sto casino e alla fine solo la gente da casa decide, e mi torna l’estratto dalla precedente serata su Senza Filtro.

Ora, in attesa del verdetto Gianni presenta lo staff di ballando Con Le Stelle... Belen dice che dovrebbe prendere lezioni di ballo, lui chiede chi gliele darà...
Belen: “Dopo te la do!”
trambusto! Morandi non capisce e per poco Elisabetta non gli fa un disegno.
ma...

Improvvisamente mi giunge la notizia. Tre scosse consecutive, di cui una probabilmente sopra il 3° grado Richter, a L’Aquila... la gente torna ad avere paura e io ammutolisco un po’!

Durante l’attesa Luca e Paolo procedono ai saluti ufficiali, accompagnati da Gianni, vanno verso un  capostruttura e gli dicono: “non preoccuparti, è finita, non te lo tocchiamo più Berlusconi!”
Poi nel salutare i dirigenti Rai fanno un cenno a Mediaset che ha permesso loro di essere presenti.
Gianni dice “bene, perfetto stile bi-partisan”
e Luca compie il capolavoro:
“Ma che cazzo! Io Penso quel che penso io, che palle co’ sto Bi-Partisan, ma è possibile che in questo paese dobbiamo pensare una cosa di qua e l’altra di là... io penso i cazzi miei...”
E se ne va tra gli applausi!

da quel momento è un continuo prendere in giro, scherzare sui tempi lunghi del finale e sul modo per dichiarare il vincitore.
Al termine tutto molto semplice: Roberto Vecchioni!
SPLENDIDA DEDICA DEL CANTAUTORE ALLA MOGLIE, EMOZIONE IMPROVVISA E SPONTANEA IN BELEN E ELISABETTA
il festival termina qui
ciao e alla prossima!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sanremo 2011 finale

permalink | inviato da Nightfreeqnc il 20/2/2011 alle 2:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     ottobre        luglio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Film!
Teatro
Corso Animatori
La mia Città
A.genzia V.iaggi M.usicali
Racconti Sconnessi
Senza Filtro
Le Città di Nighty
Coma so' Ffatte?
Frattaglie poetiche
Commedie autografe
Racconti e Frammenti
Riflessi Sabbiati
Disertori
Discoteca LibereFrequenzeNotturne
recensioni

VAI A VEDERE

Nighty su MySpace
Valtur


Google

Note Biografiche dell'essere vivente in questione...

Nighty
 nasce… come tutti!
E sarà proprio questo che gli regalerà quell’eterna espressione di stupore nel non persuadersi che un essere come lui potesse venire al mondo come gli altri esseri umani!
Passerà la prima parte della sua vita nell’abile arte di mimetizzarsi tra gli abitanti del globo terracqueo, annaspando volontariamente tra la mediocrità di studi tecnici e gli approcci poco convincenti con l’università.
Successivamente, con una spiazzante mossa del tutto uguale a quella dei migliori esemplari di homo sapiens (una raccomandazione parentale), conquista un posto in fabbrica come operaio generico.
Non contento della mimetica e insulsa vita fin lì costruitasi, identifica in un altro mestiere l’apoteosi dell’idiozia e contemporaneamente il suo posto perfetto per ingannare qualunque dubbio sulla sua provenienza o presunta intelligenzaL’Animatore Turistico!

Purtroppo l’istinto primordiale di scarabocchiare e far domande su qualunque cosa riempia della sua massa l’atmosfera di questo sconosciuto pianeta, e formulare di tanto in tanto pensieri di senso compiuto su fogli di cellulosa, ancora oggi minano la sua faticata tranquillità.
Si è recentemente prodotto in un libro di racconti e frammenti poetici (Racconti e Frammenti, Montedit 2005), scrive saltuariamente su un Blog (www.nightfreeqnc.ilcannocchiale.it) e continua a far domande e ad impiastrare albe primordiali e intensi tramonti con la sua pedissequa espressione di stupore.
Voci veritiere e confermate dai fatti che lo danno vincitore di un premio letterario col suo primo romanzo “Noiæ (jamme po’ iì!)”(poi trasformato in "Noi (...ae!)" per l'imminente edizione Serarcangeli), acuiscono l’incombenza che prima o poi venga riconosciuto, isolato e reso innocuo per la società.
Nell’attesa del lieto evento le ultime notizie pervenute lo danno eremita in un luogo ameno alle pendici di un monte del “Golfo del Lazio” alle prese col suo secondo romanzo.
Nel frattempo subisce gli effetti delle fobie da letto singolo e degli sbalzi di umore propri della sua natura.

music player
I made this music player at MyFlashFetish.com.
.



CERCA