.
Annunci online

Nightfreeqnc
libere frequenze notturne


Diario


22 dicembre 2004

A.genzia V.iaggi M.usicali 3

...Bird iniziò a volare dietro le porte dei locali di Kansas City, ascoltando le note filate ed agili di Lester Young, imitandone i movimenti su strumenti vecchi e stanchi...
Iniziò a volare per sollevarsi da quella sporca terra tra i denti, fatta di droghe adolescenziali, incoscienti, troppo facili da trovare... e troppo difficili da dimenticare...
Nel suo cuore conosceva note nuove, che nessuno osava avvicinare, ma il jazz era il terreno fertile della fantasia e dell'improvvisazione e allora... dai fischi dei primi contest, alle folle di New York, all'amicizia di Dizzy, alla conoscenza della musica vera, delle sue vicinanze artistiche e...soprattutto il ritorno del jazz al jazz!...
Lo Swing ripetuto e corretto dalla popolarità era divenuto troppo bianco, pulito...I solo erano spesso simulati e non esprimevano più la realtà della vita, l'anima dei musicisti...non che fossero brutti...ma basta ascoltare un equilibrismo di un quartetto di Bird...un suo funnambolico tema introduttivo, un suo aereo solo per capire che...Armstrong forse non conosceva la favola della volpe e l'uva!!! Forse meno ballabile, meno orecchiabile, ma il Be-Bop nato dalle notti NewYorkesi di Monk, Charlie, Dizzy, Max...stravolse per sempre la musica e si scoprì che "gli intervalli di tredicesima erano belli tesi e possibili"...anche Ravel e Stravinsky lo sapevano...
"Non è che un giorno ti svegli e stacchi un nuovo stile dall'albero...L'albero cresce in te...giorno dopo giorno con i suoi ritmi naturali..."
(Dex in Round Midnight).
I miei soliti parallelismi atemporali mi scaraventano in europa alla fine dei '90: un gruppo di dj sente l'odore stantìo dell' House-Jazz e dell' AcidJazz più Easy... è vero le folle ballano... i film e gli spot usano rimiche sincopate e tutto il nuovo Black-sound è popolare... ma rischia di allontanarsi da quella fame di scoperte, tensioni e rischi che da sempre lo distinguono...Et Voilà il "Drum 'n' Bass", il "Jungle-Jazz": ritmiche campionate prima, poi suonate e Ri-suonate dal vivo accelerano centrifugano le sincopi e il Funk. Torna la libertà del riff percussivo e nasce il nuovo contrasto tra eterei tappeti di archi o piano, temi di Standard memoria e Assolo sfavillantemente Be-boppistici e il Contrabbasso al potere con ostinati cavernosi o Walkin' estremi...
Accattate, derubate, acquistate tutto il Parker, il Monk, il Dizzy e il Bop possibile, poi avvicinatevi a "Buckshot le Fonque", "Goldie", "Peshay", "D-Note", "Groove Collective", "Rony Size", "4 Hero" e godete esagerati!!!
...Mi raccomando leggete bene le copertine!
Al prossimo viaggio

A. V. M. 1
A. V. M. 1 in negozio
A. V. M. 2
Lista della Spesa: gli Italiani
Nighty




permalink | inviato da il 22/12/2004 alle 14:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia     novembre        gennaio
 
 




blog letto 255750 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Film!
Teatro
Corso Animatori
La mia Città
A.genzia V.iaggi M.usicali
Racconti Sconnessi
Senza Filtro
Le Città di Nighty
Coma so' Ffatte?
Frattaglie poetiche
Commedie autografe
Racconti e Frammenti
Riflessi Sabbiati
Disertori
Discoteca LibereFrequenzeNotturne
recensioni

VAI A VEDERE

Nighty su MySpace
Valtur


Google

Note Biografiche dell'essere vivente in questione...

Nighty
 nasce… come tutti!
E sarà proprio questo che gli regalerà quell’eterna espressione di stupore nel non persuadersi che un essere come lui potesse venire al mondo come gli altri esseri umani!
Passerà la prima parte della sua vita nell’abile arte di mimetizzarsi tra gli abitanti del globo terracqueo, annaspando volontariamente tra la mediocrità di studi tecnici e gli approcci poco convincenti con l’università.
Successivamente, con una spiazzante mossa del tutto uguale a quella dei migliori esemplari di homo sapiens (una raccomandazione parentale), conquista un posto in fabbrica come operaio generico.
Non contento della mimetica e insulsa vita fin lì costruitasi, identifica in un altro mestiere l’apoteosi dell’idiozia e contemporaneamente il suo posto perfetto per ingannare qualunque dubbio sulla sua provenienza o presunta intelligenzaL’Animatore Turistico!

Purtroppo l’istinto primordiale di scarabocchiare e far domande su qualunque cosa riempia della sua massa l’atmosfera di questo sconosciuto pianeta, e formulare di tanto in tanto pensieri di senso compiuto su fogli di cellulosa, ancora oggi minano la sua faticata tranquillità.
Si è recentemente prodotto in un libro di racconti e frammenti poetici (Racconti e Frammenti, Montedit 2005), scrive saltuariamente su un Blog (www.nightfreeqnc.ilcannocchiale.it) e continua a far domande e ad impiastrare albe primordiali e intensi tramonti con la sua pedissequa espressione di stupore.
Voci veritiere e confermate dai fatti che lo danno vincitore di un premio letterario col suo primo romanzo “Noiæ (jamme po’ iì!)”(poi trasformato in "Noi (...ae!)" per l'imminente edizione Serarcangeli), acuiscono l’incombenza che prima o poi venga riconosciuto, isolato e reso innocuo per la società.
Nell’attesa del lieto evento le ultime notizie pervenute lo danno eremita in un luogo ameno alle pendici di un monte del “Golfo del Lazio” alle prese col suo secondo romanzo.
Nel frattempo subisce gli effetti delle fobie da letto singolo e degli sbalzi di umore propri della sua natura.

music player
I made this music player at MyFlashFetish.com.
.



CERCA