Blog: http://Nightfreeqnc.ilcannocchiale.it

Racconto interattivo 3° parte

Points of Suspence
L'inizio...

Terza parte

- Lascia perdere!

Di nuovo quella presenza.
- Ma fa ridere!
- E’ un casino! Senti: tu mi hai chiamato, mi hai detto vieni a sentire se sono sulla buona strada, e io sono qui! Non dirmi che conosci degli editori che fanno da balia agli scrittori, perché ti picchio! E io ti dico che sembra una macchietta napoletana…
- Si, ho preso spunto da De Filippo, però…
- Però non c’è suspence! Ti perdi l’attenzione del lettore! Cambia! Suspence, mistero, morbosità! E’ un racconto: deve avere l’immediatezza di un pugno allo stomaco e il finale di un volo di piume!
- Ummmh! Suspence… Mistero… Vabe’: ricomincio!
- E sarà meglio! Non ho molto tempo e vorrei lasciarti almeno sulla buona strada…
- Si! Ma non pressarmi…
… … …
Lampeggiano puntini di sospensione sullo schermo del portatile.
Il chiarore dalle finestre ritaglia un quadro luminoso sulla parete.
Lui, chino sulla tastiera e i fogli di “brutta”, non si cura del via vai della donna innervosita.
- Hai sentito stanotte quei rumori?
Silenzio dal giaciglio ticchettante di tasti di computer e fruscio di lenzuola disfatte.
- Allora? Niente? Non hai sentito niente?- Ripete.
- No…- E legge…
- Ma mi ascolti?
- Si!…- E scrive…
- Ti ricordo che ci sono state due aggressioni nel quartiere, in un mese! Tutte le volte in casa…
- Si! Va bene, ma ci sono io ora, non preoccuparti! Poi… Se si è sfogato stanotte al piano di sopra, oggi stiamo tranquilli, no?
- Chi!… Si è sfogato?
- Ma come: se hai sentito dei rumori, vorrà dire che il “mostro” ha agito stanotte, avrà consumato l’ennesimo, efferato delitto e ora, sazio e satollo di sangue umano e reliquie preziose… sarà tornato a casa…!?
- Scherza tu sai? Prendimi pure in giro: hai sentito che ha un’abilità mai riscontrata nel penetrare nelle abitazioni?…
Lui scrive e non sembra seguirla.
- Si! Si! Scrivi, continua a scrivere: niente ti tocca, vero?
Nervosa, impulsiva nel continuo percorrere la stanza, attraversa il cono di luce e incurante della posizione si ferma, sta per riprendere il discorso…
- Oh! Dai levati di lì: mi chiudi la luce!
- E accendi l’abat-jour no?- Si sposta oltremodo alterata.
- Dai non ti arrabbiare… Perché non fai un caffè?
- Fai un caffè, fai un caffè…- Mentre va in cucina di malavoglia.
- Ma stai tranquilla! Se ti fa stare meglio, dopo salgo su…- Inseguendola con la voce:- …A chiedere se va tutto bene, okkey?
- Si, si. Lo vuoi forte?
- Certo… Chi abita sopra di noi?
- Eh?…
Lui alza la testa dai fogli, scavalca il monitor con lo sguardo e intravede la porta della cucina, la luce sulla parete a ombra tutto intorno; ripete:
- Chi abita sopra di noi?
- …Marchetti… Mi pare, no?
- No! Marchetti è sul lato opposto… del pianerottolo- E riabbassa gli occhi sul suo lavoro, assorto da nuovi pensieri creativi.
Lei esce dalla cucina, incuriosita torna in camera…
- Come dall’altra parte?
- Si! E’ l’altro portone… Ma togliti dalla luce! E sono due!
- Scusa!- Tornando in cucina:- Ma allora su di noi…
- Si?…
Silenzio…
Lei riflette un po’, si distrae, cade la macchinetta del caffè.
- Ehi! Cosa succede? Non rompermi la moka, sai quanto ci sono affezionato…
- …Non c’è nessuno sopra di noi?
Silenzio…
Lui legge le ultime parole scritte, si adagia sulla spalliera del letto, risponde all’ennesimo rotolare in terra di oggetti…
- Allora? Non sfasciarmi la cucina per un caffè…
Lei ribatte decisa… forse troppo:
- Ma chi!?…
Forte e strozzata la voce dall’altra stanza.
- Non ricordo… Forse è vuoto- Distrattamente e annoiato dalla conversazione troppo prolungata:- …Vuoto… Si cara: mi sa tanto che l’appartamento sopra di noi è vuoto, la famiglia, quella straniera ha traslocato… Togliti dalla luce per favore… Il mese scorso… E non è stato più occupato. La luceee!
Grida di nuovo, mentre batte al computer.
- …E’ mai possibile che ti incanti sempre davanti alla finestra?…
Con sufficienza alza lo sguardo…
- Chi…?!…
Forte e strozzato!
Silenzio!…

… … …
- Senti, io vado! Ho fretta e mi sono rotto di aspettare che tu partorisca un’idea decente.
...
Continua qui

Altre ipotesi a nighty@katamail.com
Le vostre precedenti stanno diventando un racconto "patchwork"...
Continuate!!!
Ciao
Nighty

Pubblicato il 16/3/2005 alle 19.25 nella rubrica Racconti Sconnessi.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web