Blog: http://Nightfreeqnc.ilcannocchiale.it

Racconto Interattivo 4° parte: il Finale!

Points of Suspence
L'inizio...


Finale
… … …
- Senti, io vado! Ho fretta e mi sono rotto di aspettare che tu partorisca un’idea decente.
L’impaziente ospite esce dall’ombra rivolgendo la mano verso la maniglia della porta d’ingresso.
- Ma stavolta c’era tensione, suspence… Mistero!…
- Si, vabe’… Ciao!
- Ma dai! Ti chiamo io?
- Si! Aggiornami e… fai in fretta!
Esce.
L’uomo rimane solo immerso nelle coperte e fogli di bozze e brutte copie accartocciate, narrazioni incomplete… accennate.
Sul lato sinistro, vicini a cadere a terra giacciono gli ultimi tre tentativi, bocciati dall’editor; lui li riprende in mano e rimugina affondando in un torpore quasi da trance…
Un rumore di sirene lo desta dall’ assopimento!
Dopo un attimo di smarrimento, coglie l’occasione per risvegliare l’istinto narrativo: si avvicina alla finestra per scrutare particolari utili alla stesura del testo definitivo.
Scatta in piedi, si affaccia meglio e conta due, anzi tre pattuglie sul marciapiede sotto il palazzo.
I poliziotti entrano di corsa nel portone.
- Cazzo! Allora è grave?!
Intrigato dall’incedere rumoroso degli ultimi accadimenti, si infila le ciabatte, volta lo sguardo verso l’uscita per…
Nota la luce della cucina accesa!
- …L’ho lasciata così da ieri sera?… Incredibile!
Cambia direzione, sparisce dentro l’altra stanza.
Si apre la porta di ingresso.
Una donna allarmata, spaventata grida:
- Dove sei?… Dove sei?
Non ode risposte, fa qualche passo nella sala all’ingresso.
Un’altra donna in accappatoio le va incontro.
La prima la nota e la incalza:
- Chi cazzo sei tu? Cosa ci fai in casa mia?
- Io?… La doccia, bella! Tu hai fatto la spesuccia? Poggia tutto e smamma… Bella!
- Ma come ti permetti!… Ma dove sei finito tu?!- Grida ancora più forte!
L’uomo esce sconvolto dalla cucina, sudato in volto; guarda le due donne davanti ai suoi occhi ed esclama:
- Ma… Chi cazzo siete voi?! O mio Dio!- Abbassando la testa distrutto, sussurra:- …Altre due…
- Caro? Ma come chi sono? Oh! Scusa per l’accappatoio: lo sai che non ho il mio qui…
L’altra è ancora impietrita all’ingresso.
L’uomo spossato, stremato, appoggia la mano sullo stipite… Lasciandoci una grondante impronta insanguinata!
- Aaaah!- Le due donne gridano e con un balzo istintivo si allontanano da lui.
- Mani in alto! Lei è in arresto! Non si muova!
Due poliziotti irrompono.
Bloccano l’uomo.
Un altro si precipita in cucina.
Ne esce deluso da una prevista e terribile conferma.
- C’è una giovane donna… Morta! Ferita da arma da taglio!
- Non sono stato io!!!- Grida disperato…
- Stia fermo e zitto!
- Io non so chi sia quella donna!… E’ stato… Il mio editore! Si! Soltanto lui è entrato qui stamattina!…
- Ma cosa sta dicendo!?
- Io sono stato tutto il tempo lì, sul letto; non conosco queste donne e non conosco la vittima! Lo giuro!
- Stia fermo! La smetta!
- E’ stato lui: il mio editore! Avete controllato se è uscito o entrato qualcuno?…
- I testimoni la inchiodano, caro il mio omicida, tutti confermano di aver visto uscire solo una donna, molto presto…
Lui guarda la donna con la busta della spesa… E gli appare un flash brevissimo come un deja-vù.
- Poi nessun altro!- Continua l’ufficiale:- E il portiere, che è presente da tutto il giorno, conferma questa versione, non si mette niente bene per voi…
- Non è possibile! Lui è uscito di qui non più di dieci minuti fa!…
- Ma chi?
- Il mio editore!!! Tutta colpa sua: mi ha fatto scrivere e riscrivere la storia tre volte… Guardate pure… Lì! Dovete credermi! Non sono un assassino!
- Ma cosa sta dicendo?
Vanno verso il letto sballottando l’uomo infermo da manette e forti braccia sulle spalle.
Trovano gli appunti, leggono e:
- Si, si! Torna tutto… Maresciallo, i riscontri sono assolutamente positivi!
- Allora lei e davvero uno scrittore?
- Beh!… Si!
- Lo poteva dire prima!- Si rivolge ai colleghi:- Falso allarme! Si rientra in questura! Signorine mi facciano il piacere di seguirci fuori, andiamo via! Un altro caso di “abuso di sforzo creativo” per improvviso blocco dello scrittore…
Tutti in pochi attimi prendono silenziosamente la via d’uscita.
- Ma come?!…
- Senta…- Si volta un’ultima volta il brigadiere:- Per stavolta chiudiamo un occhio, ma la prossima volta, se proprio non ha idee, poggi la penna, non faccia altri danni o saremo costretti ad arrestarla per procurato allarme…
- Ma…
- Mi ascolti… Si faccia una bella scopata!… Oltretutto con le donne che le girano per casa… eh!
Il poliziotto va via.
La casa si svuota in pochi secondi.
Lui prende spazzolone e straccio e mestamente va verso la cucina.
- Era meglio se restavo in fabbrica…
Ripensa alle ultima battute del pubblico ufficiale e…
- …Ma quali cazzo di donne? …Dico io…!
Passa lo straccio.
Torna a lavoro.
Legge il manoscritto, poi riordina un po’ le idee e…
… … …
Lampeggiano i puntini di sospensione in sequenza.
Assordanti nel loro suggerire, imporre il silenzio!
… … …
                                                                                             Fine

Ciao a tutti e a domani
Nighty

Pubblicato il 17/3/2005 alle 19.14 nella rubrica Racconti Sconnessi.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web