Blog: http://Nightfreeqnc.ilcannocchiale.it

Mamma, come sempre sono in ritardo...

Un passo avanti…

I tuoi occhi stanchi tradiscono l’energia dei tuoi gesti,
qualunque sia l’ora che bagna la tua fronte…
Il colore del parrucchiere rubato ad una sabato mattina,
o dell’incurante grigio dei tuoi capelli,
svela l’età nascosta dalle discussioni sui jeans di tua figlia.
Tutte le volte che arroganti estranei ti han rubato una fila…
Tutte le volte che le borse della spesa pesavano più dei problemi…
Tutte le volte che hai sentito la fatica della salita
per tornare in cucina, tra letti disfatti, la sala impolverata…
Tutte le volte che il respiro inceppava le idee
e tu spingevi più forte di lui, seduta sul tuo letto freddo.
Tutte le volte che decanti come il miglior vino
ogni goccia di ogni nostra piccola azione,
ad amiche incuriosite dalla tua voce frizzante…
Dal canto, la curiosità bambina, la speranza infinita.
Tutte le volte che non c’ero,
aggrovigliato tra problemi da grande
e quando torno bambino sul portone di casa…
Tutte le volte che speri di poter gioire di una mia vittoria,
io che ti offro solo umili pareggi e onorevoli sconfitte.
Tutte le volte che hai sentito quella maledetta improvvisa mancanza della solita buffa imprecazione dalla camera buia:
“…Porco il lurido zozzone!”…
Tutte le volte che ci siam dimenticati che tu avresti ricordato…
Tutte le volte che abbiamo pensato di aver fatto un passo in più,
tu eri sempre un passo avanti…
… Mamma…
in ritardo, come sempre…
Nighty

Lo so che spezzo la lettura del post di ieri, ma non potevo esimermi...
Comunque, qui comincia tutto...
e qui continua...
Ciao

Pubblicato il 9/5/2005 alle 11.9 nella rubrica Frattaglie poetiche.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web